Concerto d'organo domenica 5 giugno 2016 ore 21

ORGANISTA: M° Roberto Scarpa Meylougan

Programma:

D. Buxtehude (1637-1707)
Ciacona in Mi minore
G.F. Handel (1685-1759)
Concerto n.1 Op.4 in Sol minore/maggiore HWV 289
ouverture-allegro-adagio-andante con moto
trascrizione per organo Roberto Scarpa Meylougan
J. S. Bach (1685-1750)
- Preludio al corale“Christ unser Herr zum Jordan kam” BWV 684
- Fantasia e Fuga in Sol minore BWV 542
- Preludio al corale “Liebster Jesu, wir sind hier” BWV 731
- Fuga alla Giga in Sol maggiore BWV 577
- Passacaglia e tema fugato in Do minore BWV 582
 
Curriculum vitae
Si è diplomato con il massimo dei voti in organo, composizione e canto
liturgico prepolifonico al Conservatorio "Benedetto Marcello" di
Venezia studiando con i maestri Sergio de Pieri e W. van de Pol, e
perfezionandosi in seguito in Francia con J. Guillou, M. Chapuis, J.P.
Brosse e G. Litaize dove si è diplomato anche in clavicembalo.Dal 1978
svolge un’intensa attività concertistica in tutta Europa e ad oggi conta
più di 1000 concerti. Vincitore di due primi premi assoluti "Città di
Stresa" nel 1982 e 1983, nel 1985 è stato invitato dal Vaticano a
eseguire un concerto d’organo in occasione della prima visita a Venezia
di Papa Giovanni Paolo II, e l’anno seguente, sempre per lo stesso
Papa, nella Basilica di San Giovanni e Paolo a Roma. La sua tecnica
virtuosistica alla pedaliera è stata particolarmente apprezzata da Olivier
Messiaen e Karl Richter, e vari compositori gli hanno dedicato opere
originali per pedale solo. L’incontro con Messiaen è avvenuto in
occasione del concerto per la notte di Natale che Scarpa Meylougan ha tenuto nella Cattedrale di Notre Dame
in Parigi. Come compositore e clavicembalista ha partecipato alla stagione concertistica “Serie Rubino”
1989/90 del Conservatorio "G. Verdi", presentando il "Concerto in sol" per violoncello e orchestra in
collaborazione con il violoncellista compositore Marco Ravasio. Dal 1988 al 1989 ha insegnato organo e
composizione organistica al Conservatorio "Pierluigi da Palestrina" di Cagliari. Grazie ad un corso per
microfonisti tenuto dalla Rai di Bolzano nel 1992, ed altre esperienze di formazione, svolge assiduamente e
parallelamente all’attività solistica quella di ingegnere del suono, microfonista, direttore di registrazione, editor
audio. Con questi ruoli ha al suo attivo più di 150 Compact Disc distribuiti in tutto il mondo con Universal,
Deutsche Grammophon, Philips, Decca, Real Sound S.r.l. e Phoenix Classics. Questa attività l’ha portato a
collaborato con molti teatri d’Europa e nomi illustri come: Mahler Chamber Orchestra, London Philarmonia
Orchestra, Opera di Nizza, Opera de Sevilla, Regio di Parma, Teatro di Torino, Claudio Abbado, Daniela Dessì,
Viekoslav Sutej, Sir Roger Norringthon, Thomas Sanderling, Roberto Paternostro, Marcello Panni, Stefan
Malzew, Adriano Martinolli, Fabio Armiliato, Carlo Guelfi, Andrea Griminelli, Albrecht Mayer, Oliver Kern etc.
Nel 1998, con il disco realizzato con il Direttore Thomas Sanderling e la St. Petersburg Philarmonic, ha vinto il
Cannes Classical Awards. Ha suonato in qualità di solista con i Solisti Veneti diretti da Claudio Scimone.
Successivamente è stato invitato a Zagabria dove ha eseguito il concerto per organo, orchestra d’archi e
timpani di F. Poulenc con la Zagreb Philarmonic Orchestra alla Lisinsky Hall diretta da Vjekoslav Sutej.
Nell’estate 2006 ha inciso, come organista solista, “Children” che fa parte di un suo personale progetto per la
rivalutazione e riscoperta dell’organo come mezzo di aggregazione e divertimento e per la diffusione di
repertori dimenticati, inusuali e nuovi. E’ stato l’artefice del recupero, ricollocamento e restauro dell’organo
Tamburini della Basilica di San Marco di Venezia presso la Chiesa di Santa Rita in Mestre, lavoro durato diversi
anni. Moltissime le sue collaborazioni con enti televisive quali la RAI, 1° e 2° canale, la Televisione Nazionale
Svizzera ed altre 35 emittenti di vari paesi europei per le quali ha composto e realizzato musica originale,
trascrizioni e arrangiamenti. Ha composto le musiche per i documentari “Angkor, la giungla di pietra” e "Le
città murate del Veneto" andati in onda sulle reti nazionali e regionali italiane. Con “Le città murate del
Veneto”, nel 1993, ha vinto il primo premio "Città di Torino". Roberto Scarpa Meylougan spazia anche nella
musica leggera lavorando come compositore e arrangiatore per vari gruppi e personalità, quali: Francesco
Renga, Andrea Braido, Marco Ponchiroli, Antonio Maiello, Stefano Caprioli, Guido Toffoletti, Evol e molti altri.
Nel 2006-2007 è stato direttore del coro Cantori Veneziani, con i quali ha realizzato concerti al Teatro La Fenice
di Venezia e al Teatro Malibran di Venezia. Nel 2009 è stato invitato a tenere un prestigioso concerto d’organo
alla Methuen Memorial Music Hall, Boston USA che ha avuto grande successo. Sempre nel 2009 ha partecipato
come ospite a Sanremo esibendosi al pianoforte con Daniela Dessì e Francesco Renga. Nel 2012 è stato
supervisore musicale alla registrazione delle musiche per la fiction RAI1 “Caruso, la voce dell’amore” e nello
stesso anno è stato pubblicato da Decca il suo disco per organo e soprano insieme a Daniela Dessì intitolato
“Ave Maria” in cui la prima traccia è una sua composizione. Dal 2013 si occupa del progetto patrocinato
dall’UNESCO e finanziato da diversi enti per il campionamento degli organi più prestigiosi del nostro paese,
che ha come obiettivo la creazione di una biblioteca sonora multimediale. A tale scopo ha già realizzato il
campionamento di diversi organi veneti.

 

Benvenuti

Lo scopo di questo sito è informare quanta più gente possibile sul grande progetto di restauro dell’ organo della Chiesa di San Giorgio di Ferrara, Emilia Romagna, Italia.

La città di Ferrara vantava durante il periodo degli Estensi una delle più grandi scuole musicali ed ha dato i natali a Girolamo Frescobaldi...




 

Leggi tutto...

PUSH NEWS

Puoi seguire le news, tranite feed rss

Oppure puoi utilizzare il servizo Pushbullet!

disponibile per Android e iOS

 

 

 

 

Vai all'inizio della pagina